<link rel="stylesheet" href="/static/css/nojs.css" media="all">
Shop online porcellana Rosenthal - Logo

Rosenthal onlineshop ufficiale

info@rosenthal.it

Sto aggiornando. Attendere prego...

è stato aggiunto con successo al carrello.

Prezzo totale: € 0,00*

Vai al carrello

Fascino Rosenthal

„Chi crede di essere qualcosa ha smesso di diventare qualcosa“ Philip Rosenthal

2016

Premi, premi, premi

11 premi di design solo nel 2016, tra cui il red dot Design Award per Nightingale, l'iF Design Award per Kitchen by Thomas, il German Design Award per Meta, Mitis e Domo e il Good Design Award per Squall come anche riconoscimenti per il “Prediletto dai clienti 2016” testimoniano la grande competenza nel design e l'orientamento al cliente della Rosenthal GmbH. Dalla sua fondazione, l'azienda è stata così onorata con oltre 500 premi e award.

2016-nightingale-awards-25_nQ1uteO
 - Oggetto a lampada Nightingale - della Rosenthal studio-line

Oggetto a lampada Nightingale - della Rosenthal studio-line

Anniversario: 100 anni di Philip Rosenthal

Il 23 ottobre 2016 il grande imprenditore e visionario Philip Rosenthal avrebbe compiuto 100 anni. Ha segnato come nessun altro la produzione di porcellane Rosenthal – con fiuto e lungimiranza, nuove forme e con la collaborazione con designer, artisti e architetti e spunti innovativi per ambiente di lavoro e lo stare insieme. Rosenthal festeggia quest'anniversario con la straordinaria mostra di architettura e design "Gropius goes Rosenthal" al KaDeWe (31.03.-27.04.2016), una rivista per clienti su Philip Rosenthal, e anche un'esclusiva collezione d'anniversario.

2016

 - Gropius goes Rosenthal - Esposizione al KaDeWe

Gropius goes Rosenthal - Esposizione al KaDeWe

 - Gropius goes Rosenthal - Palazzo RORO

Gropius goes Rosenthal - Palazzo RORO

2015

Nuovi accessori da polso

Sono gli oggetti più minuti e fragili ad essere realizzati alla Rosenthal: quadranti in porcellana per la propria collezione di orologi da polso. I quadranti sottili 1,5 millimetri nascono con grande lavoro e artigianalità nello stabilimento Rosenthal am Rothbühl. Gli orologi spiccano chiaramente con la loro superficie di leggiadro splendore e i motivi fuori del comune e sono il regalo perfetto.

 - Presentazione dell'orologio Rosenthal modello "Watch 3031"

Presentazione dell'orologio Rosenthal modello "Watch 3031"

 - Produzione di quadranti d'orologio - Smaltatura

Produzione di quadranti d'orologio - Smaltatura

Più della porcellana: Rosenthal Interieur

Nel 2015 Rosenthal inizia a produrre con il nome del marchio una propria collezione di mobili, che è tutta nella tradizione di Philip Rosenthal: insieme a designer di successo internazionale si progettano mobili di lusso, che soddisfano i massimi requisiti di design innovativo e qualità artigiana. Ma anche vecchi classici, come la sedia “Nephele” del duo di designer Angelo Mangiarotti & Chiara Pampo, ideata nel 1978 per la "Rosenthal Einrichtung", vivono una re-edizione. Diventano realtà i progetti del produttore austriaco di mobili ADA dalla ricca tradizione, che rientra oggi tra i più famosi mobilieri d'Europa e realizza nella propria azienda pressoché tutti i lavori.

2015

 - Modular Sofas & Chairs

Modular Sofas & Chairs

 - Scoop Chairs

Scoop Chairs

 - Mellow Table & Fin, Riff & Shell seating furniture

Mellow Table & Fin, Riff & Shell seating furniture

2014

200 anni della Hutschenreuther

Per il 200° anniversario, Hutschenreuther riporta in scena l'amata decorazione a motivi floreali di colore blu. Sviluppata a partire dal 1730 su modelli del lontano oriente, da metà del XIX secolo ha fatto parte dell'arredamento base dei ceti borghesi benestanti. La definizione è nata nel linguaggio popolare in riconoscimento dei veri motivi nella decorazione floreale. In effetti, in questa decorazione non si trovano cipolle, ma melograne, pesche, peonie e un bouquet di rami di bambù – simboli di fertilità, ricchezza e immortalità. La fine conformazione dei dettagli vale dal 1930 quale caratteristica identificativa della “Blau Zwiebelmuster Hutschenreuther.” Il decoro senza tempo risponde alle esigenze di una casa moderna e dà gioia a una tavola sontuosamente imbandita grazie a una varietà di pezzi.

 - Decorazione a motivi floreali Hutschenreuther

Decorazione a motivi floreali Hutschenreuther

 - La collezione dell'anniversario Hutschenreuther: piatti murali Blue Passion

La collezione dell'anniversario Hutschenreuther: piatti murali Blue Passion

Acquisizione del marchio Arzberg

Nel 2013, alla Hutschenreuther segue l'acquisto del marchio Arzberg, che va a completare oltre il portafoglio dei marchi.

2013

 - Arzberg Cucina White

Arzberg Cucina White

 - Arzberg Form 2000, decor Ramo

Arzberg Form 2000, decor Ramo

2013-arzberg-logo-25

2010

Apertura dell'Outlet Center Rosenthal

L'Outlet Center Rosenthal a Selb apre i suoi cancelli e nel capannone dei forni della ex fabbrica Rosenthal offre agli amanti della porcellana una esperienza di shopping unica su oltre 4.000 m². Colore, luce e stile improntano l'ambiente con i residui forni a tunnel e i posti di lavoro originari. Per gli ampi percorsi, la presentazione comprensibile e punti di riposo, l'Outlet Center Rosenthal diventerà qualcosa del tutto particolare.

 - L'Outlet Center Rosenthal a Selb...

L'Outlet Center Rosenthal a Selb...

 - ha aperto lu.-sa. dalle 10:00 alle 18:00...

ha aperto lu.-sa. dalle 10:00 alle 18:00...

 - invita a uno shopping rilassante.

invita a uno shopping rilassante.

Rosenthal diviene parte del gruppo Arcturus

Dall'agosto 2009 Rosenthal fa parte del Gruppo Arcturus, gruppo leader di mercato nella produzione di pregiati articoli di design per la tavola e la cucina, sia per case private che per l'industria alberghiera, di cui fanno parte Sambonet, Paderno, Ercuis e Raynaud. Con Arcturus e Rosenthal si uniscono due grandi, che si sono votati completamente al design e all'innovazione, all'alta qualità del prodotto e alla soddisfazione dei clienti e che si distinguono entrambi per un forte profilo, un alto grado di notorietà e attrattiva per i clienti.

2009

2004

Inaugurazione del museo Rosenthal

DPer il 125° anniversario Rosenthal inaugurava con una cerimonia commemorativa al Museo Europeo dell'Industria per la Porcellana (IP) il Museo Rosenthal. Qui i visitatori possono conoscere e vivere lo sviluppo dell'azienda, dagli inizi come pittura di porcellane nel castello Erkersreuth fino al fornitore di lifestyle, oggi attivo in tutto il mondo. Oggi diversi musei sono confluiti nel Porzellanikon; il reparto Rosenthal è stato completamente rinnovato nell'anno di anniversario 2016.

 - Il nuovo reparto Rosenthal nel Porzellanikon

Il nuovo reparto Rosenthal nel Porzellanikon

 - Qui viene visivamente spiegata la storia e la nascita della porcellana

Qui viene visivamente spiegata la storia e la nascita della porcellana

Nel segno del leone: il marchio della tradizione Hutschenreuther

Con la Hutschenreuther fondata nel 1814, Rosenthal acquisisce nel 2000 un marchio ricco di tradizione grandemente conosciuto.

Hutschenreuther

Il 20enne pittore di porcellana Carolus Magnus Hutschenreuther mise nel 1814 a Hohenberg la prima pietra della prima fabbrica privata di porcellane nella Baviera nordorientale. Fornelli per pipa, bicchieri senza manico riccamente decorati, ma anche cesti di frutta e piattini da dolce rientravano negli hit di vendita dei primi tempi. Sotto il figlio Lorenz Hutschenreuther si sviluppava a partire dal 1859 una seconda fabbrica, insediata a Selb, che stupiva industria e clienti in pari misura con innumerevoli novità. Nel 1969, le due fabbriche Lorenz e Carl Magnus Hutschenreuther, che erano indipendenti tra loro, si fusero nella Hutschenreuther AG. Fungeva da marchio di fabbrica unitario il leone di Lorenz Hutschenreuther, studiato nel 1919 dal Professor Paul Klee, e la cifra dell'anno 1814, anno di fondazione della C.M. Hutschenreuther.

2000

 - La collezione di doni Lots of stripes

La collezione di doni Lots of stripes

 - Weihnachtsleckereien

Weihnachtsleckereien

2000-hr-logo-25

1997

Nuovo partner strategico

La Rosenthal AG entra nel 1997 in un'alleanza strategica con la Waterford Wedgwood plc. di Dublino e possiede la maggioranza del gruppo anglo-irlandese. Consorziate, le due aziende sono leader mondiali di mercato per la tavola apparecchiata e anche per regali e arte di porcellana e vetro.

Porcellana e moda: Rosenthal meets Versace

La cooperazione con la casa di moda milanese Versace è iniziata nel 1992 sotto la guida di Gianni Versace, che aveva l'obiettivo di attuare la sua idea di un Versace Lifestyle e ha trovato in Rosenthal il partner ideale. “Versace è un sentimento di vita e per coloro che lo hanno scelto dovrebbe essere una scelta onnicomprensiva” diceva il designer.

La visione originaria di Gianni Versace si ritrova nei progetti della Rosenthal meets Versace che oggi sono nelle mani del suo successore quale Creative Director, la sorella Donatella Versace. Non ha soltanto perfezionato la linea della casa Versace nell'ambito della moda, ma ha anche interpretato in un modo nuovo molti degli inimitabili decori e motivi della Rosenthal meets Versace, tanto che anche nel XXI secolo questi hanno un effetto rispondente ai tempi e invitante.

1992

 - La collezione Les Étoiles de la Mer

La collezione Les Étoiles de la Mer

1992-rosenthal-meets-versace-25
1992-rosenthal-meets-versace-logo-25_9oZ9XE6

1980–1999

La Rosenthal AG dal XX al XXI secolo

Alla fine degli anni 80, il settore della porcellana cade in una vasta crisi strutturale. Condizionata dalla fine della guerra fredda e dall'apertura dei mercati, la situazione economica di tutta l'industria della porcellana nell'Europa occidentale è peggiorata. Un mutato comportamento dei consumatori e un reddito reale in continua discesa delle famiglie hanno accelerato la recessione nell'industria della porcellana. Negli anni 90 Rosenthal ha passato una fase di consolidamento. La produzione è stata concentrata in due sedi nell'Alta Franconia, produzione e amministrazione sono state modernizzate e ottimizzate. Oggi Rosenthal produce negli stabilimenti Rosenthal am Rothbühl, Selb e nello stabilimento Thomas am Kulm di Speichersdorf. Soltanto dal 1998 al 2000 sono stati investiti circa 30 milioni di euro in nuovi impianti automatici di lavorazione. In tal modo Rosenthal dispone degli impianti di produzione più moderni al mondo per la fabbricazione della porcellana ed è ben equipaggiata per la concorrenza mondiale.

1990-produktion-33-1
1990-produktion-33-2
1990-produktion-33-3

Rosenthal festeggia 100 anni

Per il 100° anniversario dell'azienda, Rosenthal fa una grande festa con tutti i collaboratori e pubblica lo scritto d'anniversario “La Rosenthal Story”, dove Philip Rosenthal scrive: “Un vero Rosenthaliano è soltanto uno che da vero realista conserva quanto da noi raggiunto e lo porta avanti secondo i nostri modesti (...) obiettivi – o altri che servono al vero oggetto della vita umana. Cento anni di Rosenthal dovrebbero essere per noi e per quelli dopo di noi: un piccolo orgoglio, una buona chance, ma soprattutto un impegno per l'anno 101, 125 e così via.”

1979

 - La Rosenthal Story

La Rosenthal Story

 - Philip Rosenthal

Philip Rosenthal

 - Philip Rosenthal

Philip Rosenthal

1972

Mobili di designer made by Rosenthal

Philip Rosenthal si dimostra assolutamente lungimirante allorché nel 1972 integra il classico assortimento di porcellane con una collezione di mobili. I mobili vengono realizzati con l'etichetta “Rosenthal Einrichtung” in una manifattura di Espelkamp nel Nord Reno-Westfalia. Designer come Gu?nter Ferdinand Ris, Burkhard Vogtherr e Vico Magistretti sviluppano pezzi che lasciano il segno, come la poltrona a sfera Sunball, il programma di mobili per la casa e da arredamento Hombre e la sedia Pan.

 - Flying Carpet

Flying Carpet

 - Relaxer Panton

Relaxer Panton

TAC – Nascita di un'icona

Cosa è ridotto e pregnante nella forma, sta su una tavola ben apparecchiata e ha a che fare con il Bauhaus? TAC – una icona del tableware. Progettata da Walter Gropius e dal suo studio di Boston The Architects Collaborative (TAC) sta in termini di design tutta nel segno del Bauhaus. L'interesse di Gropius per la porcella si era destato durante la fase di progettazione per la fabbrica Rosenthal am Rothbühl. Philip Rosenthal non si era in un primo tempo neppure osato interpellare il famoso architetto per un progetto. “È come pregare il Papa di battezzare mia figlia”, deve essersi detto. È un bene che abbia però avuto il coraggio.

1969

 - Walter Gropius e Philip Rosenthal

Walter Gropius e Philip Rosenthal

 - TAC di Walter Gropius

TAC di Walter Gropius

 - Walter Gropius davanti allo stabilimento Rosenthal

Walter Gropius davanti allo stabilimento Rosenthal

1967

Una porcellaneria scrive la storia dell'architettura

La porcellaneria di un tempo si è trasformata in un'azienda internazionale per una sofisticata cultura della casa e della tavola. La porcellana von Rosenthal è sempre made in Germany, ma viene prodotta a Selb e Speichersdorf in modernissimi impianti di produzione. La nuova fabbrica di porcellane “Rosenthal am Rothbü” edificata nel 1967 su progetto di Walter Gropius, ha anzi scritto la storia dell'architettura. Moderni impianti di lavorazione e automazione provvedono a una produzione di precisione e a una qualità immutata dei pezzi.

 - Stabilimento Rosenthal am Rothbühl

Stabilimento Rosenthal am Rothbühl

Fondazione della Rosenthal studio-line

Con lo sviluppo del marchio “Rosenthal studio-line” Philip Rosenthal opera nel 1961 una svolta nello sviluppo dei prodotti. Molto prima che il design fosse in voga, Rosenthal coopera con artisti, designer e architetti contemporanei, tra i quali grandi nomi come Raymond Loewy, Walter Gropius, Tapio Wirkkala o Sebastian Herkner. Ben più di 150 artisti hanno progettato fino ad oggi per Rosenthal collezioni uniche nel loro genere, circa 500 premi per il design e numerose referenze in musei riconosciuti a livello internazionale testimoniano fino a oggi il ruolo di precursore di Rosenthal per design innovativo di prodotti.

1961

 - Tapio Wirkkala

Tapio Wirkkala

 - Andy Warhol

Andy Warhol

 - Raymond Loewy

Raymond Loewy

1960

Apertura della prima Casa-Studio a Norimberga

Per poter anche presentare i nuovi prodotti al passo con i tempi in un ambiente adeguato, negli anni 50 Rosenthal passava a studiare propri uffici di vendita Rosenthal. Nel 1960 s'inaugurava a Norimberga la prima Casa-Studio Rosenthal. Le Case-Studio sono per Rosenthal un pilastro importante nella rete di vendita e contribuiscono all'immagine del marchio Rosenthal nel pubblico.

 - Presentazione di vendita

Presentazione di vendita

 - Visita della principessa Margaret

Visita della principessa Margaret

 - Sala esposizioni

Sala esposizioni

Acquisto del castello Erkersreuth

Nel 1953 l'allora Rosenthal AG acquistava Schloss Erkersreuth. La tenuta edificata nel 1748 dalla famiglia von Lindenfels era in quel tempo in cattivo stato e risultava necessario un restauro. Con il restauro dell'edificio, il castello ebbe il suo attuale allestimento. L'idea di fondo del design è stata il contrasto tra “puro antico” e “puro nuovo”. Si doveva conservare quel che si doveva conservare. Quello che non si poteva conservare è stato sostituito dal "nuovo del tempo". Della ristrutturazione si sono fatti carico artisti che hanno lavorato per Rosenthal e le Serie Artistiche Limitate. Nella zona d'ingresso colpisce ad esempio un rilievo in luminosa porcellana di Günter Ferdinand Ris, la “Hall Rossa”con un alfabeto grafico a colori di Victor Vasarely o la Sala di Rame con cliché di stampa originali di HAP Grieshaber.

1953

1950

Nuovo inizio sotto Philip Rosenthal (jun.)

Nel 1950 Philip Rosenthal, il figlio del fondatore dell'azienda, entrava alla Rosenthal AG. Inizialmente era responsabile della pubblicità, più tardi assumeva la direzione del design del prodotto e successivamente la direzione delle vendite. Dal 1958 al 1981 in veste di presidente del consiglio Philip Rosenthal ha segnato in modo decisivo l'ulteriore sviluppo della Rosenthal AG.

 - Philip Rosenthal in ufficio

Philip Rosenthal in ufficio

 - Philip Rosenthal

Philip Rosenthal

Rosenthal nel “Terzo Reich”

Al 50° anniversario dell'azienda nel 1929, la storia di successi si legge nei numeri: 7.000 collaboratori realizzano porcellane in un impegnativo lavoro manuale, il marchio “Rosenthal” è famoso nel mondo ed è un richiesto hit d'esportazione. Il “Terzo Reich” ha significato una cesura anche per la Rosenthal AG. Per la sua origine giudea, nel 1934 il consigliere segreto Philipp Rosenthal dovette uscire dalla sua azienda. Moriva nel 1937 all'età di 82 anni.

1929–1937

1916

Nascita del primogenito

Dopo due figlie dal primo matrimonio, Maria regala a Philipp Rosenthal il tanto agognato figlio maschio Philip.

 - Maria, la seconda moglie di Philipp Rosenthal

Maria, la seconda moglie di Philipp Rosenthal

1916-maria-tasse-25

5,000,000 di tazzine e 15,000,000 di piattini negli ultimi 25 anni – "Maria" è uno dei vasellami sagomati più venduti di tutti i tempi.

Maria – come l'amore diventa una storia di porcellana

Vi sono storie d'amore talmente belle che si stenta a crederlo. Come quella tra Philipp Rosenthal e la moglie Maria, da lui sposata nel 1916. Il consigliere segreto è talmente invaghito di lei da chiamare di punto in bianco con il suo nome un servizio di porcellana. Senza immaginare che ne sarebbe derivato un bestseller venduto milioni di volte.

1916

 - Maria Bianco...

Maria Bianco...

 - l'amato classico…

l'amato classico…

 - per ogni occasione!

per ogni occasione!

1910

Un proprio reparto artistico

L'autorizzazione a un proprio reparto artistico per la realizzazione di figure di porcellana sottolinea l'alto valore e il riconoscimento del marchio Rosenthal. Fino a quel momento, un reparto artistico era un privilegio delle manifatture di re e principi.

Acquisto della fabbrica di porcellane “Thomas”

Rosenthal acquisisce la fabbrica di porcellane F. Thomas di Marktredwitz, fondata nel 1904. Nel 1960, la produzione si trasferisce nel nuovo stabilimento “Thomas am Kulm” di Speichersdorf, la cui facciata è stata disegnata con motivi geometrici dall'architetto italiano Marcello Morandini.

1908

 - Marchio Thomas, 1957-1977

Marchio Thomas, 1957-1977

 - Thomas am Kulm – Magazzino centrale e stabilimento con design della facciata di Marcello Morandini

Thomas am Kulm – Magazzino centrale e stabilimento con design della facciata di Marcello Morandini

1904

Produzione e condizioni di lavoro

Nel 1904 – 25° anniversario dell'azienda – Rosenthal dava già impiego a 1.200 collaboratori. A Philipp Rosenthal stava molto a cuore avere cura dei suoi collaboratori. Rosenthal dava ai suoi dipendenti, che erano i meglio pagati di tutto il comparto, ferie completamente pagate – e questo ancor prima che vi fosse al riguardo una disciplina di legge. Costruisce inoltre abitazioni per i lavoratori, dandole in affitto a condizioni insolitamente favorevoli, finanzia l'istituzione di asili nido e la creazione di orticelli.

Nuova denominazione sociale

L'azienda cambia il nome in Porcellaneria Ph. Rosenthal & Co. AG, Selb e costruisce un'altra sede di produzione a Kronach/nell'Alta Franconia tedesca.

1897

1891

Edificazione di una propria fabbrica di porcellane

ADopo i primi successi economici, nel 1891 Philipp Rosenthal decideva di produrre lui stesso porcellane. La nuova manifattura di porcellane richiama l'attenzione per le evoluzioni tecniche e il design al passo con i tempi: il fondatore dell'azienda aperto al mondo è infatti alla continua ricerca di nuove idee – fedele al suo motto “Chi vede solo quanto la lunghezza del cancello di un giardino non mi può servire.”

Il primo grande bestseller

Il pregiato posacenere, »luogo ideale per sigari fumanti«, diventa il primo grande successo di vendita.

1886

 - Posacenere riccamente dipinto

Posacenere riccamente dipinto

1879

Fondazione dell'azienda

Philipp Rosenthal ha diciassette anni quando parte per l'America e da lavapiatti diventa venditore di porcellane. Pieno di dinamismo, nel 1879 torna in Germania e a Selb pone la prima pietra della sua azienda di pittura su porcellana nel castello Erkersreuth.

 - Castello Erkersreuth

Castello Erkersreuth

 - Porcellaneria Rosenthal, 1905

Porcellaneria Rosenthal, 1905

 - Consigliere segreto Philipp Rosenthal

Consigliere segreto Philipp Rosenthal

    Top

    Vuoi andartene già?

    Forse troverai qualcosa di interessante.

    Iscriviti ora Prosegui con gli acquisti